• Dove siamo

    Click to open larger map

    B&P Insurance Broker S.r.l. - Corso Sempione 68, 20158 Milano

  • Contattaci

    Thanks!

    Email inviata correttamente.

    Required fields not completed correctly.

  •  
  •  
  • Home
  • /Blog
  • /Worm e Virus informatici infettano il mondo… una copertura assicurativa diventa sempre più importante
Worm e Virus informatici infettano il mondo… una copertura assicurativa diventa sempre più importante

Worm e Virus informatici infettano il mondo… una copertura assicurativa diventa sempre più importante

Vi ricordate WannaCry? Era il 2017, un anno e mezzo fa, quando questo worm informatico (si definisce worm in informatica un malware in grado di autoreplicarsi) infettò i PC di mezzo mondo, mettendo in ginocchio diverse società e servizi pubblici. Si parla di danni per oltre 4 miliardi di dollari, nel mondo, e solo in Italia ne furono colpite reti negli ospedali, oltre che nelle aziende private. WannaCry era (o forse meglio dire ancora, è) un ransomware, cioè un programma che, una volta infettato un sistema, lo blocca chiedendo un riscatto al proprietario.

Inutile immaginare i problemi che possono sorgere a fronte di un PC (o ancora peggio, di un server) reso completamente inaccessibile, con i dati del disco crittografati e incopiabili, a fronte di una richiesta economica da pagare entro pochi giorni, pena la perdita definitiva dei dati.

WannaCry non è stato il primo attacco su larga scala di un worm, ma nel 2017 ha generato una grande attenzione su questi problemi. Il worm sfruttava una vulnerabilità del sistema operativo (poi prontamente risolta, a patto di avere aggiornato con le ultime patch di sicurezza i sistemi) e non era bloccato dai software di sicurezza classici (antivirus, firewall). Inoltre, generava il blocco totale della operatività aziendale, con una situazione recuperabile nella migliore delle ipotesi con un ripristino totale da backup, a patto di identificare il canale attraverso il quale il worm era entrato nel server e bloccarlo repentinamente.

Ecco, oggi Kapersky Lab (tra le più grandi società del mondo impegnate nella sicurezza informatica, anche tramite l’omonimo antivirus e suite di sicurezza) ci dicono che nel terzo trimestre 2018, ci sono stati quasi altri 75.000 utenti colpiti da WannaCry. La causa? Sistemi non aggiornati, sostanzialmente, che finiscono per essere nuovi focolai di propagazione del problema.

Come tutelarsi? L’operatività aziendale non può sottostare a questo tipo di problema, ma a parte avere un ottimo consulente IT (o divisione interna) che si preoccupi di utilizzare tutti gli accorgimenti possibili per evitare questi problemi, è opportuno che un azienda si tuteli anche tramite una polizza cyber risk, che copra danni collegati a questo tipo di eventi, e non solo.

Bonsignore & Partner è in grado di fornire le soluzioni più avanzate e aggiornate, tramite compagnie assicurative specializzate, disponibili sul mercato. Non esitate a contattarci per una consulenza gratuita.